mercoledì 27 settembre 2017

What's on my Bedside table? # 63 (Passenger)

È una rubrica ideata da me, in cui, ogni lunedì, vi mostrerò quale libro si trova sul mio comodino.

Salve, ragazzi! Stamani mi è successa una cosa stranissima, stento ancora a crederlo o_O. Prima di andare in biblioteca a studiare, sono passata dal mercato delle mia città per acquistare alcune cose di cui ho bisogno [una di queste mi serve giusto per preparare una sorpresina che ho in cantiere per voi già da un po', ma che per motivi vari, come questo questo imprevisto, sta slittando di giorno in giorno purtroppo] e ho trovato tutti i banchi caricati sui furgoni. Mi sono detta, magari è freddo e stanno ancora spettando per aprire. Passano i minuti e ancora niente. Alla fine mi sono decisa a chiedere a qualcuno e sapete come mi è stato detto?! Che erano in sciopero! Questa poi, è la prima volta che mi capita di sentire che il mercato fa sciopero O_O.
Comunque, farneticazioni a parte, eccomi qui con il mio pensiero sul libro che sto leggendo in questi giorni.


SUL MIO COMODINO C’È...“Passenger” di Alexandra Bracken, primo capitolo di una duologia urban fantasy incentrata sui viaggi nel tempo, arrivata e già conclusa quest’anno anche in Italia. La Bracken ha all’attivo anche altri libri, come la serie “The Darkest Minds”, di cui ho letto il primo [QUI recensione], e da quanto so presto dovrebbe essere tradotta anche nella nostra lingua.

Scheda libro QUI
SONO A... pagina 165. Vi dirò, ci ho messo diverse pagine per venire a capo di ciò che racconta questo libro e inizialmente ho fatto tantissima fatica a capire qualcosa di quello che veniva narrato. Un po’ a causa dell’inizio molto nebuloso e confusionario (veniamo subito gettati nella storia senza avere la benché minima idea di cosa stia succedendo) e in parte perché lo sto leggendo in inglese e sia lo stile che i termini usati sono davvero difficili (sono presenti tantissimi termini e allusioni marinaresche, senza contare il fatto che ci troviamo per lo più di fronte ad un linguaggio settecentesco). Man mano che andavo avanti con i capitoli, però, ho percepito la storia prendere una sua forma e adesso sono davvero curiosa di saperne di più su questa capacità di viaggiare nel tempo e nello spazio, e scoprire che piega prenderà il racconto. I personaggi per ora mi stanno intrigando parecchio e adoro il fatto che siano presenti due PoV differenti, quello di Etta, una ragazza del XXI secolo che si ritrova catapultata di punto in bianco in un’avventura che mai avrebbe immaginato, e quello di Nicholas, un ragazzo ancora avvolto dal mistero, ma che fin dall’inizio ci lascia intendere che anche lui è a conoscenza del “mondo dei viaggiatori”.

È SUL MIO COMODINO PERCHÉ... mi è stato regalato un paio di Natali fa, se non ricordo male, da una mia cara amica e sentivo che questo era il momento giusto per iniziarlo. Dopo la trilogia delle Gemme, che ho amato, avevo proprio voglia di tornare a leggere qualcosa sull’argomento.


Qualcuno di voi ha letto questa serie? Se sì, quali sono state le vostre impressioni iniziali? 

4 commenti:

  1. ciao, sono diventata una lettrice fissa, spero passerai da me Se fosse per sempre a ricambiare.
    Buona serata, ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta nel mio angolino :)
      Grazie, vengo subito a fare un salto

      Elimina
  2. Come stai è anche sul mio comodino adesso :D che dire? Io l'ho iniziato ieri sera e ho fatto fatica a capire qualcosa leggendo in italiano... non immagino te in inglese :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passate le prima 150 pagine circa le cose per fortuna si fanno più chiare (e, in inglese, la scrittura comprensibile XD). La parte centrale è stata la mia preferita, l'ho divorata in pochissimo tempo, per la parte finale invece ci sto mettendo una vita, uff. Spero stasera di riuscire a finirlo finalmente. Sono curiosissima di scoprire cosa ne penserai tu :D

      Elimina